Un sistema Paese efficiente. E’ quanto auspica Ludovica Zigon, direttore commerciale del Gruppo Getra, parlando con ildenaro.it a margine dei lavori del Convegno di Capri dei Giovani Imprenditori di Confindustria. “Sia dal punto di vista infrastrutturale che sotto altri aspetti – evidenzia l’imprenditrice campana – le nostre imprese scontano un differenziale di competitività sia nel rapporto Sud-Nord che nel raffronto tra Italia e mercati globali”. Secondo la Zigon “sarebbe quasi ora di mettersi attorno ad un tavolo, insieme alle forze politiche, per capire come affrontare i problemi e risolverli. Altrimenti non si esce mai da questo circolo vizioso”. Le aziende, spiega la direttrice commerciale di Getra, “hanno bisogno di un sistema Paese efficiente, e mi riferisco alle dinamiche di relazioni politico-commerciali con i Paesi in via di sviluppo, e strumenti di accompagnamento, soprattutto in ambito creditizio, che le mettano in condizione di competere a livello globale”. Getra, nella sua qualità di imprese attiva nel campo della produzione di trasformatori elettrici, è stata tra le prime realtà a intraprendere un percorso di sostenibilità. “Si può dire che su questo versante, a cominciare dall’impegno per la promozione delle fonti di energia rinnovabili, siamo stati un po’ dei pionieri – ammette la Zigon – ma non ci fermiamo qui perché la prossima sfida da affrontare è quella dell’economia circolare. E’ ovvio che si tratta di processi complessi e non attuabili in maniera repentina però siamo convinti che questa strada possa garantire ulteriore competitività al nostro gruppo, permettendogli di stare sul mercato da protagonista”.

GUARDA L’INTERVISTA VIDEO

Condividi su