“Senza un maggior ricorso a fonti rinnovabili è possibile l’aumento di 1,5°C già entro il 2030”. Tradotto: per combattere i cambiamenti climatici occorre un incremento di produzione da energie rinnovabili. Lo afferma Jacopo Giliberto, uno dei giornalisti più esperti in materia energetica, firma del Sole 24 ore.
Ecco in sintesi che cosa afferma nel suo articolo di scenario.
1) II riscaldamento del clima è quasi arrivato al punto di non ritorno. Lo dice l’Onu. Sono troppo deboli le politiche ambientali ed energetiche adottate dai Governi dopo l’Accordo di Parigi del 2015,

2) Ormai è difficilissimo contenere entro +1,5 gradi l’aumento della temperatura entro il 2030.

3) Nei prossimi cinque le energie pulite cresceranno ma non saranno sufficienti.

Insomma, per essere più chiari:
· Non c’è più tempo per frenare le emissioni di anidride carbonica e il riscaldamento del clima del mondo.

· Si deve puntare molto di più sulle fonti rinnovabili: l’energia pulita crescerà molto ma non quanto serve per salvare il clima.

Fonte: Il Sole 24 ore, 9 ottobre 2018, pagine 1+20

Condividi su