Si chiama “ICity Lab” ed è un osservatorio di FORUM PA che nasce per offrire un supporto a tutti coloro che, ai diversi livelli, lavorano per rendere le nostre città più “intelligenti”, innovative e inclusive (da qui la “I” che è anteposta al marchio). Traduzione: più vivibili, più sostenibili, più competitive.

Un osservatorio che ogni anno elabora la graduatoria sulla base di numerosi parametri, tra cui figura – ad esempio – il consumo di energia. Quest’anno le città che consumano più energia elettrica (dati Terna) sono state Cagliari, Sassari e Oristano e Aosta (oltre 1200 kwh per abitante). Le più attente a evitare sprechi, viceversa, sono Matera, Trento, Andria, Foggia e Terni (non si superano gli 870 kwh per abitante).

Grazie a questa importante mole di dati e informazioni amministratori, politici, imprese, associazioni, semplici cittadini: questo i pubblici di riferimento di una iniziativa che ogni anno propone una classifica molto interessante del livello di smartizzazione delle città italiane.

L’appuntamento per tutti è a Milano dove, presso gli spazi “BASE Milano” il 24 e 25 ottobre prossimi.

Milano perché, a giudizio degli organizzatori, è la città che meglio di altre sta lavorando “in una logica di laboratorio urbano mettendo al centro del cambiamento tutti gli attori del tessuto cittadino.

Nell’articolo di lancio si legge ancora che in Italia:

Ed ancora…

Mobilità sostenibile

L’offerta di posti-km di Trasporto Pubblico Locale è in peggioramento in tutto il Paese.

FONTE:

http://www.forumpa.it/citta-e-territorio/sviluppo-sostenibile-parte-la-sfida-delle-citta-verso-il-2030?utm_source=newsletter&utm_medium=FORUMPANET&utm_campaign=MAILUP

 

Condividi su