Parla dell’Expo di Astana (Kazakhstan), in corso dal 10 giugno, l’articolo di Livia Pomodoro pubblicato sul Messaggero del 17 luglio (pagina 23). Occasione per uno sguardo sul “ventaglio di settori industriali chiamati in causa dalle nuove sfide: dalle tecnologie per il risparmio e l’efficienza energetica a quelle per la produzione, trasmissione e distribuzione di energia; dagli impianti fotovoltaici a quelli eolici, da biomasse o idroelettrici; senza trascurare l’articolato complesso di azioni promosse dal paradigma della Smart City… L’Italia conosce risultati importanti nel comparto della cosiddetta green economy, capace ormai di produrre 17 mila gigawattora di energia rinnovabile e di rappresentare il primo mercato per produzione idroelettrica in Europa”.
L’articolo richiama una clip di Assolombarda per Astana, dal titolo “L’energia degli Italiani”. I dati rivelano come l’Italia abbia:

E ancora:

 

Condividi su