FONDI EUROPEI PER LA RIPARTENZA, MARCO ZIGON: IL 50% VADA AL MERIDIONE

HomeMef MagazineNews MefFONDI EUROPEI PER LA RIPARTENZA, MARCO ZIGON: IL 50% VADA AL MERIDIONE

“Ci sono ragioni oggettive perché una quota importante dei fondi europei previsti per l’Italia tra Recovery Fund e Mes sia destinata al Mezzogiorno. Se si deve arrivare anche al 50% lo si faccia senza indugi”. Lo dice Marco Zigon, numero uno di Getra e Fondazione Matching Energies, nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano Il Mattino. Per la fase post emergenza Zigon parla di “dramma economico il cui impatto maggiore si è registrato in percentuale nel Mezzogiorno e non solo perché è l’area più debole del Paese”. Il motivo è presto detto. “Due dei settori maggiormente colpiti dalla crisi, turismo e automotive, hanno una fortissima incidenza sul Pil meridionale. Pochi sanno che il 90% della produzione industriale primaria, nel settore auto, viene fatta al Sud”. Per Zigon “politica, istituzioni e mondo dell’impresa devono cambiare approccio e destinare le risorse finanziarie alla realizzazione di progetti strutturali”. In vista dell’autunno l’imprenditore napoletano si dice “molto preoccupato per la fine di questa bolla costituita da cassa integrazione infinita e blocco dei licenziamenti”.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA