fibra-ottica

     A oggi nel settore elettrico 24,7 milioni di famiglie e imprese hanno mantenuto il vecchio contratto a maggior tutela, mentre 12,4 milioni sono passate al mercato libero. Nel gas 14,3 milioni sono rimaste al servizio protetto mentre 7,2 milioni hanno cercato un nuovo fornitore.

L’indagine svolta dalla Nomisma Energia ha dimostrato che chi ha saputo scegliere bene si è portato a casa un notevole risparmio: offerte che ti fanno risparmiare fino a 71 euro sulle bollette elettriche e 107 euro su quelle del gas rispetto al mercato tutelato, considerato più conveniente.

Assicurazioni contro guasti in casa, premi, raccolte punti e sconti sugli acquisti in catene convenzionate possono consentire a una famiglia di risparmiare 1100 euro all’anno.

Intanto l’Enel Italia è disponibile a sostenere il progetto del governo sulla fibra ottica in vista della completa liberalizzazione prevista per il 2018. La società elettrica porterebbe la banda larga ai suoi clienti nel giro di cinque anni coprendo l’84% del territorio italiano. Commenta così Carlo Tamburi direttore di Enel Italia: “Abbiamo fatto presente al governo che stiamo per avviare la sostituzione dei contatori, un’opportunità da sfruttare per inserire nelle canaline la fibra ottica“, riguardo il mercato libero dice: “Noi come Enel possiamo dare qualcosa in più rispetto ai concorrenti. Un’app per verificare i consumi, pagaer la bolletta online ma soprattutto l’affidabilità: siamo sul mercato per restarci, una garanzia che non tutti i concorrenti possono offrire“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *