LO CICERO ANALIZZA IL RAPPORTO NORD-SUD: SE NON CRESCONO INSIEME LA RIPRESA E’ IMPOSSIBILE

Investimenti pubblici per rilanciare crescita e occupazione e dare così al Sud la possibilità di trainare la ripresa economica del Paese. E’ il pensiero dell’economista Massimo Lo Cicero, affidato alle colonne del Mattino nell’edizione del 17 gennaio. “Partiamo da una recessione del 2018 e 2019 che al Sud è anche stagnante di fronte al 2020. Sulla dinamica interna al Mezzogiorno – scrive Lo Cicero, che è anche componente il Comitato Scientifico della Fondazione MEF – influisce pesantemente l’interruzione della crescita per l’occupazione e la persistente molto debolezza dell’intervento pubblico, purtroppo. D’altra parte nella tenue ripresa del 2017, che si è aggregata al 2018 ed al 2019, il Sud è cresciuto con la stessa debole intensità del centro – nord. L’indebolimento dei consumi determina il rallentamento dell’economia meridionale”.