Indipendenza energetica obiettivo numero uno del Governo italiano. Per raggiungerlo Palazzo Chigi, di concerto con il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nominerà all’interno del pacchetto energia che arriverà in Cdm un supercommissario alle rinnovabili. Questi dovrà approvare i progetti di nuovi impianti eolici (anche off-shore) e fotovoltaici. Ne risultano almeno una trentina bloccati da valutazioni paesaggistiche negative del ministero della Cultura di Dario Franceschini, per 6 gigawatt di potenza.
Il supercommissario avrebbe la funzione di facilitatore, per accelerare le procedure dirimendo valutazioni difformi tra i due dicasteri. Utilizzando anche la procedura di “escalation” contenuta già del decreto Semplificazioni dell’estate scorsa che conferiva a Palazzo Chigi la facoltà di decisore di «ultima istanza» sugli impianti green diventati ancora più urgenti con il nuovo scenario geopolitico.
(Fonte: Corriere della Sera)
Condividi su