La Commissione europea ha approvato oggi un regime di aiuti italiano da 1,7 miliardi di euro a sostegno degli investimenti in una serie di attività ecosostenibili, così classificate in base al fatto che non violano, in particolare il principio Ue di “non arrecare un danno significativo” all’ambiente. Il regime di aiuti è stato approvato nell’ambito del Quadro temporaneo della Commissione per le misure di aiuto di Stato, e sarà finanziato sia dal bilancio nazionale che dalle risorse messe a disposizione attraverso il dispositivo per la ripresa e la resilienza (il fondo Rrf) di “NextGenerationEU”. Gli aiuti assumeranno la forma di sovvenzioni dirette e di prestiti a tassi d’interesse inferiori a quelli di mercato. Il sostegno pubblico sarà utilizzato per finanziare investimenti in attivi materiali e immateriali in grado di agevolare lo sviluppo di alcune attività economiche importanti per la ripresa economica ed ecosostenibili, in particolare: 1) contratti di sviluppo a sostegno di investimenti su larga scala connessi ad attività industriali, turistiche e di tutela dell’ambiente; 2) energie rinnovabili e batterie; 3) veicoli elettrici e veicoli connessi; 4) il rilancio delle aree colpite dalla crisi industriale.
(Fonte: Askanews)
Condividi su