“La parte di formazione e di ricerca del Pnrr assegnerà il 40% alle regioni del Mezzogiorno, e stiamo proprio organizzandoci perché questo succeda”. Lo ha detto il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa (in foto), incontrando i rettori delle Università del sud all’Università Mediterranea di Reggio Calabria. “Metteremo tutto a bando – ha aggiunto – e con delle quote riservate proprio per favorire una forte partecipazione delle regioni del sud. E ciò deve servire a far rimanere qui i nostri giovani che qui vanno all’Università e perché trovino lavoro in queste aree del Paese, perché spesso si va via perché dopo la formazione e poi non succede quello che deve succedere, cioè il lavoro”. “Le regioni del Sud – ha proseguito Messa – parteciperanno ai bandi e vincerà il progetto migliore, chi riesce anche a dare un’idea di sostenibilità a lungo termine. Però bisogna anche garantire che la partecipazione ci sia nei modi dovuti. Per tale ragione stiamo lavorando con i rettori e i centri di ricerca, che stanno facendo rete per questo obiettivo”.
LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO
Condividi su