«Il riscatto metalmeccanico passa dal Sud». Questo il titolo dell’iniziativa che la Fim Cisl nazionale ha organizzato per il prossimo 30 settembre a Caserta. Pnrr, investimenti , rilancio industriale e occupazione i questi i temi all’ordine del giorno dell’attivo dei delegati Fim del Mezzogiorno.
“Oggi abbiamo ancora troppe vertenze industriali nel Sud del Paese che si trascinano da anni, dall’ex-Ilva di Taranto, alla Whirpool di Napoli, passando per l’ex-Alcoa di Portovesme in Sardegna a Termini Imerese in Sicilia, solo per citarne alcune che vanno avanti da anni. È ora che queste vertenze diventino, e questa è una sfida che lanciamo al Governo nazionale e alle regioni, occasioni non per tirare a campare tra un’elezione e l’altra tra ammortizzatori sociali e promesse ma concreti progetti di reindustrializzazione da cui ripartire per rilanciare l’industria e l’occupazione nel Mezzogiorno”, conclude.
Condividi su