“Dicono gli esperti che il futuro appartiene non più a chi possiede la fisicità delle macchine bensì a chi gestisce i flussi. Il futuro sta nella conoscenza”. Lo afferma Jacopo Giliberto, firma del Sole 24 ore, in uno dei suoi ultimi articoli. Interessante perché va al nodo centrale delle trasformazioni dell’energia, la digitalizzazione delle reti. “…in un telefonino di oggi – spiega – passano canzoni, video, indicazioni stradali, prenotazioni e biglietti di spettacoli, notizie e così via”. Ed è quello che accadrà probabilmente anche nel settore dell’energia. Ecco i passaggi fondamentali del suo ragionamento:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *