EDICOLA ENERGIA / SVOLTA GREEN DEL MAROCCO, IL 35% DEL FABBISOGNO ENERGETICO COPERTO DA FONTI RINNOVABILI

HomeMef MagazineEnergiaEDICOLA ENERGIA / SVOLTA GREEN DEL MAROCCO, IL 35% DEL FABBISOGNO ENERGETICO COPERTO DA FONTI RINNOVABILI
Il Marocco si posiziona in cima alla classifica dei Paesi africani che ambiscono a produrre energia utilizzando fonti rinnovabili. Il 35% fabbisogno nazionale di energia elettrica è già coperto mediante impianti cosiddetti “green”. Il più importante è Noor Complex, costruito nel bel mezzo di un deserto nei pressi di Ouarzazate e avviato a febbraio del 2016. Con una capacità di 580 megawatts e un’area di 3.000 ettari – pari a 30 chilometri quadrati – si tratta di uno dei più grandi sistemi a concentrazione solare o CSP del mondo che, a regime, può produrre abbastanza energia elettrica da supportare una città delle dimensioni di Praga o due volte Marrakesh. L’impianto ha una torre di 243 metri, la più alta d’Africa, verso cui è indirizzata la luce solare. Questo sistema a specchi curvi, a differenza del classico fotovoltaico, permette di immagazzinare il calore e continuare la conversione di energia termica in elettrica anche nelle ore notturne, con circa 3 ore di autonomia. Il Marocco viene considerato un paese in via di sviluppo che dal 2010 ad oggi ha raddoppiato la domanda di energia e vuole liberarsi dalla dipendenza dai combustibili fossili. Un risultato che, proseguendo su questa strada, il Paese nordafricano può conseguire entro il 2030.
(Fonte: Hdblog)