In un’intervista rilasciata al quotidiano Il Mattino (11 dicembre 2020, a firma Nando Santonastaso) il presidente della Fondazione Matching Energies e patron del Gruppo Getra, Marco Zigon, mette in evidenza come il Sud possa sviluppare una vera e propria industria delle energie verdi. “Ci sono tutte la carte in regola sia per essere produttori e trasportatori ma protagonisti duraturi sia della transizione energetica che del sistema che verrà”. Zigon si sofferma anche sulle misure di sostegno alle rinnovabili, che giudica “poco equilibrate”. “Il sistema degli incentivi ha non solo aumentato i costi in bolletta per gli utenti finali ma ha attratto nel settore delle rinnovabili più operatori finanziari che addetti ai lavori”. Per essere protagonista della ripresa il Mezzogiorno, secondo Zigon, “deve costruire impianti per la produzione di energia e infrastrutture”. “Molto – aggiunge – dipende anche dalla burocrazia perché nel Sud Italia ancora oggi servono 5 anni per autorizzare una linea elettrica ad alta tensione o un gasdotto”.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *