“E’ compito del Governo di un Paese fare in modo che gli insediamenti produttivi, che vengono dettati dal mercato, possano trovare le condizioni più favorevoli per svilupparsi”. Ad affermarlo è Marco Zigon, presidente della Matching Energies Foundation e del Gruppo Getra, intervenendo alla giornata conclusiva dell’evento della Fondazione Merita “Agenda Sud 2030 – Dove l’Europa incontra il Mediterraneo” dedicata alle Filiere produttive e alle Politiche industriali. “Ad esempio – spiega Zigon – per l’energia stiamo vivendo anni in cui il settore elettrico è in grande evoluzione e potrà contribuire alla crescita del Paese. L’Europa si è data obiettivi molto sfidanti perché vuole intestarsi il tema della transizione energetica e della crescita sostenibile del nostro Pianeta: al 2030 vogliamo che più del 42 per cento dell’energia utilizzata provenga da fonti rinnovabili. Questo obiettivo sta già determinando una crescita enorme del settore in Europa”. “Il Mezzogiorno – aggiunge – in questo momento è l’area del paese con la maggiore produzione di fonti rinnovabili e che, naturalmente, è un Hub soprattutto in ottica euromediterranea. Mi aspetto che il Pnrr con le sue ricadute – conclude Zigon – crei le condizioni perchè ci siano infrastrutture e formazione e perché una parte importante di questa crescita possa avvenire in un’area che già di per sé rappresenta un hub naturale”.

LEGGI IL TESTO COMPLETO

Condividi su