Allo scarto di una comunicazione relativo al bonus energia imprese si può rimediare inviando una nuova domanda via PEC al Fisco anche dopo il 16 marzo per i crediti d’imposta sulle bollette energetiche maturati 2022, ma solo in alcuni casi e solo seguendo le indicazioni della nuova FAQ dell’Agenzia delle Entrate pubblicata il 10 marzo. La nuova comunicazione va inviata per posta elettronica certificato ma solo se lo scarto di quella precedentemente inviata con le regole ordinarie (attraverso i servizi telematici del fisco, utilizzando gli appositi modelli) è avvenuto in seguito a specifiche motivazioni.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *