Uno studio dell’Istituto per l’Inquinamento del Cnr e dell’associazione Motus-E rivela come l’unica soluzione per l’abbattimento dei veleni presenti in atmosfera sia la transizione del parco veicoli verso l’elettrico. Gli esperti prevedono percentuali di riduzione di diossido di azoto e PM10 in alcune grandi città italiane (Milano, Torino, Bologna, Roma, Palermo) entro il 2030. Nella Capitale, ad esempio, con una progressiva diffusione della mobilità elettrica si potrebbe giungere all’abbattimento del 53% delle emissioni di diossido di azoto entro il 2025 e dell’89% di PM10 entro il 2030.
LEGGI IL SERVIZIO COMPLETO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *