Competenze digitali, utilizzo di internet e delle tecnologie sono i principali elementi di differenza tra Nord e Sud. Un digital divide non tanto infrastrutturale quanto di competenze quello che rischia di far restare ancora più indietro il Mezzogiorno sulla strada dello sviluppo. E’ quanto fa sapere Cesare Avenia, presidente di Confindustria Digitale, in un colloquio con Il Sole 24 Ore. Andando a spulciare l’indice sintetico che evidenzia il grado di digitalizzazione delle regioni italiane si passa dal 72 della Lombardia, prima nella speciale classifica, al 18,8 della Calabria fanalino di coda.
LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO 
Condividi su