La povertà energetica colpisce sempre più le famiglie del Sud. E’ quanto emerge da un’analisi della Cgia di Mestre. Nel Mezzogiorno una quota tra il 24 e il 36 per cento delle famiglie ha difficoltà economiche tali da non poter utilizzare il riscaldamento d’inverno e il condizionatore d’estate e non dispone, o utilizza saltuariamente, elettrodomestici come lavatrice, lavastoviglie, forno elettrico, aspirapolvere e via dicendo. Stesso discorso per l’utilizzo del gas. La regione più in difficoltà è la Campania con un numero di famiglie in condizione di povertà energetica compreso tra 519mila e 779mila unità. 

 
LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO
Condividi su