SMART CITY / La città partecipa – Ecco Biella, il Comune 2.0

HomeMef MagazineSMART CITY / La città partecipa – Ecco Biella, il Comune 2.0

comune-biella

Una pagina di Facebook espressamente aperta per fungere da “canale” tra la nuova amministrazione comunale e i cittadini. E lo staff del popolare social network che contatta il Comune per offrire all’ente una speciale funzionalità alla pagina, con la possibilità di pubblicare i post inviando una notifica a tutti i “likers” della pagina, che in questo modo vengono informati che qualcosa di speciale sta accandendo. E’ accaduto a Biella, un comune piemontese, tra i primi a utilizzare la  modalità “Questions & Answers”, sperimentata per la prima volta in Europa sulle fanpages dei candidati alla presidenza della Commissione Europea.

Ma il canale non è unidirezionale. È stato introdotto anche il protocollo #segnalaloaBiella con il quale i cittadini possono usare Facebook per segnalare disservizi e problemi, o semplicemente fare domande e chiedere informazioni.

Lo staff che gestisce la pagina riceve la segnalazione e la passa all’ufficio competente, comunicando poi al cittadino se e quando ha avuto soluzione. Infine il canale WhatsApp: un numero di telefono, legato a uno smartphone a disposizione dell’Ufficio relazioni pubbliche del municipio, è a disposizione per ricevere segnalazioni anche via messaggio.

Si tratta di un tipo di comunicazione che risulta efficiente soprattutto in situazioni come un’emergenza meteo. Le piogge torrenziali che hanno reso il novembre 2014 il più piovoso del secolo hanno portato disagi e danni anche a Biella e dintorni. Nei giorni dell’allerta la pagina Facebook si è trasformata in un canale diretto e immediato per fornire ai cittadini notizie in tempo reale sulla situazione di strade e ponti, su chiusure di strade e su allarmi per frane e smottamenti.